Statistiche del sito

  • Visitatori :1804937
  • Online:18
Versione Word

La situazione in Serbia - Montenegro
La SerbiaBacki Petrovac. – Una  cittadina della Serbia di circa 7000 abitanti vicino a Novi Sad, e con una municipalità complessiva compreso i villaggi, di circa 15.000 abitanti,  composta da diverse etnie, Slovacca 66%, Serba 26% , ed altri 8%, è presente una comunità cristiana molta attiva ed impegnata nella predicazione del Vangelo.

 

La vita della comunità è caratterizzata oltre che dalle attività ordinarie e settimanali anche dalla gestione di un  Centro Evangelistico situato nei pressi della cittadina sulle alture del Danubio.

Qui si realizzano in diversi periodi dell’anno vari campi di studio biblico e di evangelizzazioni che interessano giovani, adulti e famiglie.

In considerazione di un passato dominato dalle ideologie materialistiche e marxistiche,  è in atto  un grande sforzo per far conoscere al popolo l’insegnamento e l’opera  di Cristo.

Qui si organizza ogni anno una Conferenza Internazionale Missionaria dei Balcani, in collaborazione dell’ Opera Missionaria dei Fratelli Italiani, alla quale prendono parte  diverse organizzazioni cristiane e diversi servitori del Signore che provengono da numerosi paesi dell’Europa.

Il fratello Vladimir Majersky, missionario responsabile,  chiede di pregare il Signore per le diverse attività  e che i partecipanti alle conferenze possano accettare il Signore e divenire suoi discepoli.

 

Podgorica – Una città di circa 140.000 abitanti, la sede principale governativa e giudiziaria del Montenegro. Ha una grande importanza commerciale e culturale nella regione.

Qui opera da circa  sette anni  il missionario Vladimir Cizmanschi dove ha fondato una comunità cristiana  che ora conta  circa 30 persone.  Con i pochi mezzi a disposizione svolge diverse attività che vanno dall’insegnamento della Parola di Dio a varie forme di evangelizzazione. Anche nella città di Bar sull’Adriatico, di fronte alla nostra Bari, vengono svolte attività di evangelizzazione specialmente nei periodi estivi, organizzando giochi vari per attirare ragazzi e giovani. Tale attività offre numerose occasioni di parlare del Signore a persone che non conoscono affatto il Vangelo di Cristo.

Ci sono risultati incoraggianti ma vi sono anche molte difficoltà e sicuramente è in atto una vera battaglia spirituale. Preghiamo che la predicazione del Vangelo sia libera e possa salvare tante anime in questa regione segnata dal materialismo.

Abbiamo in cuore di sostenere mediante liberalità le varie attività cristiane nei paesi balcani

Visualizza Scheda Stato Visualizza News




LegendaLegenda