Noi Fratelli
Una famiglia costruita nel Suo nome

"E' venuto in casa Sua, ma i suoi non lo hanno accolto. Ma a tutti quelli che lo hanno ricevuto Egli ha dato il diritto di diventare figliuoli di Dio; a quelli cioè che credono nel nome del Signore Gesù; i quali non sono nati da sangue, ne da volontà di carne, ne da volontà d'uomo, ma sono nati da Dio. "
Giovanni 1: 11 a 13

Forse non tutti sanno che il termine cristiano, con cui vennero definiti ad Antiochia i seguaci di Gesù, non era il modo con cui si chiamavano i primi cristiani. FRA di loro si chiamavano semplicemente fratelli. Essi erano convinti veramente di esserlo e come tali si comportavano. Questa era la testimonianza visibile del fatto che avevano creduto nel Signore Gesù morto e risorto. "Vedete quanto si amano!" era l'esclamazione di coloro che osservavano i cristiani dall'esterno.
Greci, Romani, Giudei, schiavi, liberi, padroni e servi, uomini e donne diventavano, per una strana metamorfosi, Fratelli. Dice Paolo, l’apostolo: "Ora non c'è più Schiavo o libero, ne Greco o Giudeo, ne maschio o femmina...". L'incontro dei fratelli era definito Assemblea (sinonimo di chiesa), il luogo non aveva importanza, erano case messe a disposizione dai credenti, dove per lo più ogni domenica, ma non solo, si ricordava "la Pasqua del Signore" (l'ultima cena di Gesù). Motivo di persecuzione fu proprio il riunirsi in assemblea, ciò costituiva prova di reato per i persecutori.
Esistono oggi Assemblee di questo tipo?

Questo sito è un modo per farvele riscoprire e per conoscere chiese che si sforzano di vivere secondo l'insegnamento della Bibbia senza l'aggiunta di tradizioni, secondo il messaggio, i valori e il modello della chiesa del Nuovo Testamento. Scopri l'Assemblea dei Fratelli a te più vicina utilizzandola cartina in alto.